In questo articolo analizzeremo un Corso di Laurea decisamente interessante e innovativo: parliamo delle Digital Humanities!

Questo Corso di Laurea Magistrale (LM-43) conosciuto anche come Informatica Umanistica, è ad accesso libero e appartiene alla Classe di Laurea in Filologia, Letteratura e Linguistica.

Cosa studia l’Informatica Umanistica

Ma facciamo un passo indietro. Cosa sono le Digital Humanities?

Stiamo parlando semplicemente di un innesto fra la cultura umanistica e il mondo dell’informatica. Vediamo quali sono gli esami cardine di questo Corso di Laurea.

Fra il primo e il secondo anno, troverai sia esami classici a carattere umanistico (12 CFU) come: Filologia Romanza, Linguistica Italiana o Storia della Stampa e dell’Editoria, sia esami fondamentali del campo informatico (18 CFU) tra cui: Programmazione e Analisi dei dati o sviluppo di servizi per il web. In più troverai materie inerenti a un vero e proprio mix di questi due ambiti di riferimento; tra gli esami “mixati” (18 CFU) ne segnaliamo alcuni davvero interessanti e particolari: Filologia Digitale, Metodi della Fisica per Scienze Umane, Giornalismo Online e molti altri.

Questi esami rendono il Corso di Laurea di cui stiamo parlando, davvero innovativo!

Il percorso è solitamente costruito dallo studente che potrà inserire nel suo piano di studi una serie di esami a scelta, ed è spesso accompagnato anche da un seminario pre-Laurea.

Se volete più informazioni sulle Lauree Informatiche, potete approfondire a questo link! Mentre se avete bisogno di conoscere meglio il mondo Umanistico, cliccate qui o qui!

Dove studiare Digital Humanities

Parliamo adesso di quale Ateneo offre il Corso di Laurea in Digital Humanities. Eccovi le 5 migliori Università italiane a cui potrete accedere:

  • FIRENZE – Università degli Studi di Firenze
  • MACERATA – Università degli Studi di Macerata
  • PISA – Università degli Studi di Pisa
  • UDINE – Università degli Studi di Udine
  • VENEZIA – Università degli Studi Ca’ Foscari di Venezia
  • BOLOGNA – Università Alma Mater Studiorum di Bologna

Sbocchi e opportunità di lavoro

Quali sono gli sbocchi del Corso di Laurea in Digital Humanities?

Diciamo innanzitutto che questa è una delle Lauree più redditizie degli ultimi tempi: il settore hi-tech è cresciuto moltissimo dopo la pandemia! (Vi riportiamo questo link per scoprire qual è il fabbisogno occupazionale del post pandemia).

Ad ogni modo, analizziamo ora le figure professionali a cui può ambire chi decide di laurearsi in Digital Humanities.

  • Editoria Elettronica: l’editor appartenente al mondo elettronico, gestisce editoria e giornalismo online, biblioteche digitali, produzione di e-book, filologia digitale e altro ancora…
  • Management della conoscenza: questa tipologia di Manager si occupa di creare, conservare e produrre cultura (o conoscenza, appunto) all’interno di enti pubblici e privati
  • Grafico: nel mondo della grafica c’è molto da fare, dalla programmazione per contenuti web alla realizzazione di prodotti digitali, ambienti virtuali e molto altro…
  • Linguista computazionale: parliamo dei produttori di strumenti del linguaggio automatico nel web

TAGS


Annalidia Iorio

Hai bisogno di aiuto con il tuo percorso universitario?

Prenota una consulenza

Partecipa ai nostri webinar gratuiti ideati per aiutarti nella scelta universitaria

Scoprili tutti