Ingegneria gestionale o economia? Qual è la differenza? Esiste economia gestionale? Oggi con questo articolo vi spiegheremo le differenze che ci sono tra ingegneria gestionale ed economia aziendale, due percorsi che sembrano simili all’apparenza ma che formano due figure diverse anche se simili!

Pronti? Iniziamo! 

Ingegneria gestionale cos’è

Iniziamo speigandovi cosa sono i due percorsi di laurea brevemente. Ingegneria gestionale (L-19) è un percorso ingegneristico che formerà figure capaci di poter gestire l’automazione e la parte informatica da una parte e l’economia che si cela dietro molti processi produttivi. Quindi, avrà sia capacità informatiche che economiche, potendo gestire alcune funzioni nella catena di montaggio dell’azienda che l’economista non può gestire. Quindi gli sbocchi di ingegneria gestionale sono simili si, ma si diversificano per la parte meccanica del processo!

 

Vuoi saperne di più, ad esempio se ingegneria gestionale è a numero chiuso o quali sono gli esami di ingegneria gestionale? Ne abbiamo parlato in quest’articolo!

 

Economia aziendale cos’è

Cos’è l’economia aziendale? Sarebbe bello parlare un po’ della storia che si cela dietro questa figura, partendo dalla rivoluzione industriale per passare alle varie crisi che hanno colpito l’economia mondiale nel ventesimo secolo, ma ci limiteremo a dirvi che Economia aziendale (L-18) (L-33) è un percorso che formerà una figura capace di poter leggere tutti i numeri aziendali, di capire come implementare a livello economico la catena di montaggio e a gestire tutti i conti e i numeri anche a livello burocratico. Quindi, gli sbocchi di economia aziendale comprendono solo la parte economica ma riescono a prendere nel loro ramo lavorativo tutti i numeri aziendali, per implementarli e gestirli al meglio!

Ma cosa studia nello specifico? Quali esami ha economia aziendale e quali sono i suoi sbocchi? Per queste informazioni più dettagliate vi rimandiamo al suo articolo dedicato! 

 

Ingegneria gestionale o economia: quali sono le differenze 

E adesso la parte più interessante per tutti voi: quali sono le differenze tra ingegneria gestionale ed economia? 

 

La prima grande differenza è lo studio: a ingegneria avrai accesso a delle conoscenze più gestionali e meccaniche che economiche: infatti, come ho evidenziato prima, se l’ingegnere comprende al meglio la catena di montaggio l’economista ne comprende al meglio la parte economica. L’ingegnere gestionale avrà quindi conoscenze informatiche che all’economista mancheranno, mentre l’economista avrà conoscenze statistiche e strategiche migliori!
Di seguito vi lasciamo un piccolo paragrafo riassuntivo dei pro e contro per entrambi i corsi! 

Ingegneria gestionale: pro e contro

Pro: 

  • Ha degli esami che conferiscono conoscenze informatiche 
  • Il laureato in questa materia comprenderà la gestione della catena di montaggio e delle operazioni aziendali 
  • Sbocchi ingegneristici per magistrali 

Contro: 

  • Se si vuole avere una conoscenza economica forte, non è il percorso giusto a meno che non venga poi arricchito da una magistrale 
  • Non ha spesso nella sua formazione anche esami che permettano di comprendere la parte burocratica 
  • Come prima, se si punta all’economia non ha tutte le caratteristiche per formare un economista completo per l’azienda, nonostante l’ingegnere gestionale sia una delle figure con più lavoro 

 

Economia aziendale: pro e contro

Pro: 

  • Forma una figura capace di poter comprendere tutto l’apparato economico in azienda e di poter leggerne tutti i dati. 
  • Il professionista laureato in tale laurea ha anche capacità gestionali dal punto di vista burocratico e aziendale 
  • Infine, le conoscenze strategiche verranno implementate tramite esami che puntano alla comprensione dei rapporti in azienda ed economici. 

Contro: 

  • Non ha abbastanza conoscenze informatiche, quindi per alcune questioni aziendali avrà bisogno dell’asistenza dell’ingegnere (a meno che non si trova un percorso cue integri bene esami informatici)
  • Come detto sopra, conosce l’azienda e la catena di montaggio ma non ne conosce la parte tecnica e ingegneristica. 

 

TAGS


Ciro Fierro

Scrittore, copywriter, Ghost writer, archeologo, musicista, fancazzista, mi piace fare di tutto. Non sono esperto di niente (ancora) ma mi appassiona ogni materia o argomento, e così sono entrato anche nel mondo della scrittura da ormai un po' di anni. Studio patrimonio culturale in università e basta (per adesso...che bella la doppia laurea)

Hai bisogno di aiuto con il tuo percorso universitario?

Prenota una consulenza

Partecipa ai nostri webinar gratuiti ideati per aiutarti nella scelta universitaria

Scoprili tutti