Il tuo percorso di studi superiore è ormai solo un ricordo e ora ti devi iscrivere all’università.

L’iscrizione all’università è uno dei passaggi più difficili da affrontare nella vita degli studenti; non sempre è facile capire come funziona. Per questo oggi definiremo la differenza tra Iscrizione e Immatricolazione e ti indicheremo gli step da affrontare per l’iscrizione all’università.

Iscrizione all’università: documenti necessari

Innanzitutto, per l’iscrizione all’università ti servirà un diploma valido. Questo può essere sia di cinque anni che di quattro, l’importante è che abbia validità come Diploma Scolastico di Secondo Grado, ovvero come Diploma di Maturità. Oltre a ciò, ti serviranno questi documenti: carta d’identità, tessera sanitaria e l’ISEEU.

Un secondo, ma cos’è l’ISEEU? È una dichiarazione dei redditi che servirà a definire quali tasse si dovranno pagare in Università e se si potrà accedere o meno alla borsa di studio.

Detto ciò, vediamo come funziona l’iscrizione all’università!

Come effettuare l’scrizione all’università

Per l’iscrizione all’università hai un tempo limite, che cambia a seconda dei Bandi delle diverse università. Per iscriverti devi compilare dei moduli forniti dall‘Università e indicare il Corso nel quale vuoi iscriverti. Quindi, durante il processo dovrai inserire i dati personali e i dati del tuo Diploma, oltre ad indicare il corso prescelto; da lì si vedrà se dovrai affrontare un Test valutativo o un Test d’ingresso.

La differenza tra i due test è che nel primo il Test è solo orientativo e anche nel caso in cui non si superi il punteggio minimo ti puoi comunque immatricolare. Nel secondo caso invece, per poterti immatricolare dovrai passare il Test con un punteggio minimo o attendere lo scorrimento della graduatoria.

Se, però, sei ancora indeciso sul percorso universitario puoi sempre richiedere una nostra consulenza!

Tasse e Immatricolazione

Una volta perfezionata l’iscrizione ed eventualmente superato il test, puoi passare all’Immatricolazione. Una volta conclusa anche l’Immatricolazione, diventi effettivamente studente della tua università. Infatti, dovrai pagare due tasse, ovvero la prima di Immatricolazione, e la seconda che è la Tassa Regionale. Una volta pagate, ti verrà assegnato il numero di matricola e successivamente potrai scegliere il tuo piano di studi.

Differenza tra Iscrizione e Immatricolazione

Ma quindi qual è la differenza tra Iscrizione e Immatricolazione? Quando ci si iscrive a un percorso di Studi, si può tentare un Test, che sia valutativo o d’ingresso, e decidere successivamente se immatricolarsi. Facendo ciò si avrà la possibilità di tentare più percorsi e decidere successivamente a quale immatricolarsi. Una volta conclusa l’Immatricolazione, avrai il numero di matricola e ti verranno attivati la mail di ateneo e gli altri servizi universitari. Successivamente, dovrai anche pagare le tasse universitarie.

Se invece hai un ripensamento, puoi annullare l’iscrizione a un corso universitario effettuando la rinuncia agli studi. In quel caso, spesso vengono chiesti degli appositi moduli e il pagamento di un importo, che varia in base all’ateneo. Prima del nuovo decreto, ci si poteva immatricolare a un solo percorso alla volta, ma da quest’anno ci si potrà iscrivere a due corsi contemporaneamente e conseguire la Doppia Laurea!

Iscrizione all’Università da Studente Part-Time

Si può scegliere di Iscriversi come Studente Part-Time in Università sia per mancanza di tempo che per questioni lavorative o, ancora, per poter tentare il percorso di Doppia Laurea, lasciandone comunque una come principale. Infatti, tale opzione viene scelta sempre di più e la realtà dello Studente Part-Time è più viva che mai. 

Se stai considerando questa possibiltà, leggi l’articolo sullo studente part-time!

Iscrizione all’università in ritardo: come fare

Per diversi motivi, si può sforare la data massima fornita dall’università per iscriversi al corso di studi prescelto. L’iscrizione in ritardo è permessa nella maggior parte dei corsi di laurea triennale e magistrale ad accesso libero. 

Corsi di laurea ad accesso programmato

Nei corsi di laurea ad accesso programmato, solitamente non sono previste iscrizioni in ritardo. Infatti, quasi sempre l’immatricolazione avviene solo una volta superato il test d’ingresso ed entro i termini prestabiliti dall’università. Se non si è stati ammessi, ci si potrebbe iscrivere a un corso di laurea ad accesso libero e ritentare il test l’anno accademico successivo. In questo modo, se si superasse il test, si potrebbe accedere al corso desiderato ed eventualmente farsi convalidare i crediti di esami sostenuti nell’anno accademico precedente. 

Corsi di laurea ad accesso libero

Nei corsi di laurea ad accesso libero, ci si può immatricolare anche oltre il termine prestabilito, ma anche in questo caso si può fare entro un certo limite di tempo. In buona parte degli atenei, è possibile iscriversi entro un periodo compreso tra dicembre e febbraio. 

Per poterti immatricolare in ritardo dovrai pagare una mora universitaria, che può variare in base all’ateneo. Questa dipenderà sia dal regolamento universitario, sia dal ritardo che si sta facendo. Fai attenzione anche alle rate universitarie, che potrebbero rientrare anch’esse nel ritardo totale e aumentare ancor di più le tasse da pagare.

Dopo ciò, dovrai consegnare la modulistica alla Segreteria Studenti, alla quale dovrà essere allegata la motivazione del ritardo d’iscrizione e immatricolazione. Non tutte le università lo richiedono, quindi ti invitiamo a tenere d’occhio le indicazioni del Bando. Fatto ciò, il resto è uguale a una normale immatricolazione.

Immatricolazione all’università con riserva per le Lauree Magistrali

Ti puoi iscrivere a un corso di laurea magistrale anche se non hai ancora conseguito la triennale? In diversi casi è possibile, ora ti spieghiamo come fare! Innanzitutto, ti devi iscrivere alla magistrale e una volta conseguita la triennale, puoi perfezionare l’immatricolazione. 

Se consegui la triennale entro il termine previsto per l’immatricolazione nella magistrale che ti interessa, non dovresti avere particolari problemi. Se superato quel termine, non hai ancora il titolo triennale, allora la tua diventa un’iscrizione con riserva. Che significa ciò? Che puoi perfezionare la tua immatricolazione se ti laurei in triennale entro un certo limite di tempo. Una volta in possesso del titolo triennale, comunica alla segreteria studenti la data del suo conseguimento, così possono scioglierti la riserva e puoi immatricolarti. In diverse università, si ha tempo per immatricolarsi con riserva anche fino a febbraio o marzo. 

Se non hai ancora la laurea triennale alla scadenza del termine per le immatricolazioni con riserva, quasi sicuramente la tua iscrizione verrà annullata. Perciò, in questo caso dovresti aspettare l’anno accademico successivo per accedere alla laurea magistrale. 

Iscrizione all’Università per la Doppia Laurea

Adesso che è stata approvata la Doppia Laurea le procedure di Iscrizione e di Immatricolazioni sono simili?

In sostanza si, ci sono poche differenze rispetto a un’Immatricolazione normale. Al momento dell’iscrizione, devi scegliere per quale corso vuoi usufruire della borsa di studio. Questo perché puoi beneficiarne solo per un corso. Il pagamento delle tasse, invece, è agevolato per entrambi i corsi. Puoi iscriverti a un massimo di due corsi di studio.

Attenzione a non scegliere due corsi di laurea della stessa classe! Infine, se ti iscrivi a una scuola di specializzazione medica (SSM), non puoi frequentare contemporaneamente un corso di laurea. In alternativa, puoi frequentare un master o un dottorato di ricerca oltre alla scuola di specializzazione medica. 

TAGS


Cristina

Hai bisogno di aiuto con il tuo percorso universitario?

Prenota una consulenza