Il percorso per diventare psicologo è lungo e tortuoso, e arrivati alla fine della laurea quinquennale non tutti sono ancora convinti della loro scelta o vogliono studiare ancora per il tirocinio in psicologia e l’esame di stato per l’iscrizione all’albo degli psicologici.

Gli sbocchi lavorativi che offre la laurea in Psicologia sono diversi, spaziano dall’ambito clinico a quello aziendale, in base al percorso di studi e specializzazione scelti.

Gli studenti del corso di laurea in Psicologia, infatti, hanno la possibilità di conseguire o il titolo di laurea triennale oppure terminare il percorso di studi con una laurea magistrale (LM-51), requisito essenziale per poter ottenere l’abilitazione alla professione di psicologo. 

Ma attenzione, la laurea in psicologia offre molti sbocchi lavorativi alternativi laurea in psicologia; vediamo insieme quali sono.

Sapevi che anche i laureti in medicina senza specializzazione non devono necessariamente fare il medico? In questo articolo vi spieghiamo cosa fare.

Laurea in psicologia: sbocchi lavorativi con la triennale

Con la laurea triennale è possibile diventare dottore in Tecniche Psicologiche, il quale può iscriversi alla sezione B dell’Albo professionale e operare con la supervisione di uno psicologo professionista per fornire sostegno psicologico in diversi contesti pubblici e privati.

Lavorare nel pubblico 

Per lavorare nel pubblico si accede sempre tramite concorso, questi vengono banditi periodicamente e per accedere bisogna soddisfare i requisiti presenti nel bando. Nel medesimo bando sono esplicate altresì le modalità del test selettivo, dopo il superamento di quest’ultimo si accede alla prova orale ed infine si procede all’assunzione. Le strutture pubbliche in cui si può lavorare sono:

  • strutture sanitarie
  • pubbliche amministrazioni
  • organizzazioni assistenziali
  • strutture penali o comunità per il disagio minorile

Lavorare nel Privato 

Se invece preferisci lavorare nel privato, sappi che ci sono diverse carriere che puoi intraprendere. Tra queste troviamo:

  • Responsabile HR: Molte aziende private italiane, basandosi sul modello americano, hanno deciso di introdurre nel loro staff figure di supporto emotivo e psicologico per migliorare le condizioni mentali dei propri dipendenti e aumentare quindi il rendimento lavorativo. Un’altra figura molta richiesta è quella del responsabile HR (human resources) è il professionista che si occupa della gestione del personale in tutti i suoi aspetti: ricerca, selezione, formazione e valutazione. Per questa professione è spesso richiesta la frequentazione di un master in risorse umane;
  • Rilevatore professionale: si occupa della conduzione di interviste sottoponendo sondaggi persone, aziende o enti allo scopo di rilevarne opinioni, gusti e comportamenti;
  • Criminologo: lavora prevalentemente nell’ambito della ricerca e in quello forense e giudiziario. Può formulare un quadro per ricostruire i fattori che hanno portato a compiere un crimine e il profilo del ricercato;
  • Psicomotricista: il profilo si occupa di prevenzione, cura e riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche infantili. In seguito alla laurea in psicologia è necessario conseguire un master. E’ una professione che si può svolgere sia nel pubblico che come libero professionista.

Laurea in psicologia: sbocchi lavorativi con la magistrale

Quando ci si iscrive all’università non è detto che tutti abbiano le idee chiare. Banalmente infatti coloro i quali si iscrivono in psicologia, almeno all’inizio, sognano di fare ciò che hanno studiato, ovvero lo psicologo. Alla fine però di un lungo e faticoso percorso le idee e le aspirazioni posso certamente cambiare. Quindi vediamo cosa fare con la laurea in psicologia senza fare lo psicologo.

Lavorare nel Privato 

  • Head hunter: cerca professionisti altamente qualificati per conto di un’azienda. Ricerca attivamente i profili desiderati, che spesso sono già impiegati presso altre aziende;
  • Marketing Specialist: si occupa di definire un’adeguata strategia di comunicazione; individuare il target del prodotto; creare strategie pubblicitarie;
  • Life coach: sono specialisti che, dopo aver seguito corsi abilitanti, aiutano clienti e aziende a raggiungere il proprio potenziale.

Come vedi gli con la laurea in psicologia gli sbocchi lavorativi sono molteplici e molto diversi tra loro.

Sapevi che ci sono molte figure legate alla laurea in psicologia? Ad esempio lo psicologo, lo psicoterapeuta e lo psichiatra, in questo articolo cerchiamo di fare chiarezza tra queste figure molto diverse tra loro.

TAGS


Carlotta

Articolista, Telegram manager e coordinatrice Ambassador di Uniperte.
Laureanda in Lettere Moderne presso l’Università di Messina.
Sono una lettrice accanita, scrittrice occasionale, appassionata di moda e cinema. Mi piacciono le candele e i gatti, ma non troppo le persone.

Hai bisogno di aiuto con il tuo percorso universitario?

Prenota una consulenza

Partecipa ai nostri webinar gratuiti ideati per aiutarti nella scelta universitaria

Scoprili tutti