Sei interessato alle tematiche ambientali e alla tutela degli ecosistemi? Vorresti approfondire lo studio degli aspetti chimici, biologici e fisici della Terra e dei suoi esseri viventi? Il corso di laurea in Scienze naturali è quello che fa per te! Ma cosa si studia? Quali magistrali ci sono dopo? Rispondiamo a tutte le tue domande sul corso di Laurea in Scienze Naturali (L-32)!

Scienze Naturali: durata

Il corso di laurea in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura (classe L-32) ha una durata triennale. Il suo obiettivo è quello di formare studiosi in grado di ricostruire la storia degli ambienti, valorizzare il rapporto uomo-natura, verificare l’evoluzione degli ecosistemi e il mantenimento degli equilibri ambientali.

I curricula del corso vengono orientati verso le scienze della natura (relative ai settori di scienze biologiche e scienze della Terra), verso le realtà ambientali complesse e le scienze economiche, giuridiche e sociali. Una volta ottenuta la laurea triennale sarà possibile accedere al corso di laurea magistrale in Scienze della natura (LM-60), anche se il più gettonato è quello in Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio (LM-75).

Come iscriversi al corso di laurea in scienze naturali

Le modalità di accesso ai corsi di laurea in Scienze naturali variano da un ateneo all’altro, ma le modalità sono pressoché le stesse. Il corso di Laurea L-32 è ad accesso libero con previa verifica dei requisiti. Se non si supera il test d’ingresso di Scienze Naturali, si dovranno seguire dei corsi in più per colmare le lacune, ma ciò non impedirà l’ingresso al corso. 

In ogni caso, ti consigliamo di consultare il sito ufficiale dell’ateneo al quale intendi iscriverti per avere maggiori informazioni sulle sue modalità di accesso.

Cosa si studia a Scienze Naturali 

La triennale in Scienze Naturali si sviluppa principalmente su discipline di: zoologia, geologia, chimica, fisica e botanica. L’esperienza didattica si affianca poi anche a quella pratica svolta nei laboratori, oltre al tirocinio formativo previsto dall’ateneo. 

Tra le discipline di base che il corso si propone di affrontare, puoi trovare:

  • Matematica, informatica e statistica
  • Fisica
  • Chimica
  • Discipline naturalistiche

Tra quelle caratterizzanti, troverai, invece:

  • Discipline biologiche
  • Ecologiche
  • Agrarie, giuridiche, economiche
  • Discipline di scienze della terra

 

Gli sbocchi lavorativi

Secondo gli studi, la maggior parte delle persone tende a iscriversi i ad un corso di laurea di secondo livello (circa il 72,2%).

Mentre gli sbocchi per un laureato in scienze naturali  sono: la figura di esperto nella salvaguardia e nel controllo ambientale; il tecnico del controllo, dell’analisi e del monitoraggio ambientale. Può anche operare all’interno di parchi naturali, oasi e riserve, giardini e orti botanici. Si può altresì occupare di rilevamento, classificazione, analisi e conservazione di componenti degli ecosistemi acquatici, naturali e terrestri e della tutela dei beni ambientali e culturali. Insomma, ha un ampio margine di lavoro, con tantissimi ambiti diversi! Ma se si vuole proseguire, quali sono le lauree magistrali più ambite? 

Cosa studiare dopo il corso di laurea in Scienze Naturali 

Come già detto sopra, il Corso di Laurea in Scienze Naturali (L-32) ha diversi sbocchi e già dallo studio triennale infatti si verrà direzionati verso studi come la laurea magistrale in Scienze della natura (LM-60) e quello in Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio (LM-75).  Inoltre, si potrà accedere anche alla magistrale in Scienze Geologiche (LM-74), ma in questo caso ci sono degli SSD precisi da dover rispettare, oppure si può continuare su percorsi agrari e biologici. Ci sono molti esami caratterizzanti, e altrettanti utili per creare un Curriculum unico per accedere a diverse magistrali!

TAGS


Agata Olivato

- Copywriter e Content Strategist come freelancer
- Social Media Manager come dipendente
- General Manager di Uniperte come investitrice
- Aspirante nomade digitale

Hai bisogno di aiuto con il tuo percorso universitario?

Prenota una consulenza