Sbobine: guida alla sbobinatura di una lezione universitaria

Autore:

Categoria:

Avrai sentito parlare almeno una volta delle fantomatiche sbobine. Un elemento estremamente amato e ricercato dagli studenti universitari. Ma cos’è una sbobina? E soprattutto, come si fa?
Continua a leggere per avere una guida “passo per passo” su come effettuare una sbobinatura.

Che cos’è una sbobina

Una sbobina è una trascrizione letterale di una registrazione vocale (file audio), in questo caso parliamo di una registrazione di una lezione universitaria. Questa pratica è messa in atto dagli studenti che hanno bisogno di avere a portata di mano la lezione di un Professore sotto forma scritta. Utile anche a tutti quegli studenti che non possono frequentare le lezioni frontali, nonché un ottimo strumento per studiare e prendere appunti. Le sbobine quindi non sono parte del materiale didattico messo a disposizione dall’Ateneo, ma sono un prodotto degli studenti che, armati di santa pazienza e forza di volontà, dedicano parte del loro tempo a sbobinare i file audio delle lezioni (registrate da loro).

Guida alla sbobinatura

Passiamo ora al lato pratico delle questione. Come effettuare una sbobinatura!

  • Recati in aula e registra la lezione del Professore (con il tuo cellulare o con un registratore portatile)

Consiglio: siediti nelle prime file, il più possibile vicino al Professore. Questo ti permetterà di ottenere una registrazione più pulita.

Per iniziare a sbobinare il tuo file audio avrai bisogno di un po’ di tempo, un computer e la tua registrazione. Esistono due modi per sbobinare un file: utilizzando la dettatura o trascrivendolo a mano parola per parola. Per entrambe le soluzioni si può utilizzare sia Word che Google Documenti.

Sbobine tramite dettatura

  • apri un nuovo documento
  • nella barra in alto, clicca su “dettatura”
  • avvicina il registratore portatile al tuo computer (o il telefono che hai utilizzato per registrare la lezione)
  • clicca sul pulsante con il microfono per far partire la dettatura automatica
  • a questo punto, fai partire anche la tua registrazione

In questo modo, il computer sarà in grado di ascoltare il tuo file audio e lo trascriverà in automatico. Utilizzando questa tecnica, sarà necessario controllare il testo finale in quanto la dettatura automatica non è in grado di inserire in autonomia la punteggiatura necessaria per avere un testo scorrevole e comprensibile. Sarà quindi necessario inserire la punteggiatura e correggere eventuali errori di trascrizione.

  • controlla il testo (aggiungi la punteggiatura e correggi gli eventuali errori)
  • inserisci un titolo
  • salva il documento

Nel caso tu abbia usato Google Documenti, puoi ritrovare il tuo documento salvato su Google Drive.

Trascrizione manuale

  • apri un nuovo documento
  • apri la registrazione sul tuo telefono ( o sul registratore portatile)
  • avvia la registrazione
  • inizia a trascrivere frase per frase

Utilizzando questa tecnica, sarà necessario stoppare la registrazione audio di tanto in tano per riuscire a trascrivere tutto. A questo proposito, se è possibile, sarebbe una buona idea quella di diminuire la velocità di riproduzione del file, in modo tale da avere più tempo per trascrivere il tutto.
In alternativa, è possibile utilizzare uno dei tanti programmi online che permettono di visualizzare il proprio file audio direttamente sul pc, a fianco del documento vuoto su cui andare a trascrivere. Questo faciliterà la trascrizione in quanto sarà possibile, rallentare, stoppare e far ripartire il video direttamente dalla tastiera! Se vuoi scoprire qualche app per sbobinare clicca qui!

Gli articoli di Uniperte

Guarda anche

Sostieni il nostro progetto

Vuoi sostenere Uniperte? Clicca qui e lascia una donazione per permettere al progetto di continuare a crescere. Puoi fare una donazione minima al semplice costo di un caffè.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui