Università degli Studi di Napoli Federico II

Autore:

Categoria:

Avete mai sentito parlare dell’Università Federico II?

Questo Ateneo, uno dei più antichi del mondo, è stato fondato dall’Imperatore del Sacro Romano Impero, Federico II di Svevia il 5 giugno del 1224. L’Imperatore era anche Re delle Due Sicilie (territorio che abbracciava l’area del profondo mezzogiorno fino al centro Italia) la cui capitale era proprio Napoli: qui il Monarca decise di fondare l’antichissima università.

Ma, qual è il motivo di questa scelta?

Federico II era anche conosciuto come Stupor Mundi (meraviglia del mondo): dalla personalità affascinante e la mentalità fortemente moderna, l’Imperatore attribuiva fondamentale importanza agli studi e alla cultura.

Alimentato dal suo credo, Federico II diede vita alla prima università laica europea, per due principali motivi:

anzitutto, affinché i suoi funzionari fossero all’altezza degli incarichi previsti; dunque era fondamentale che il suo corpo burocratico fosse preparatissimo in merito a questioni legali e amministrative; in secondo luogo per contaminare culturalmente i propri sudditi, sostenendo che lo studio dovesse essere alla portata di tutti.

Cosa studiare alla Federico II

Come abbiamo già accennato, quest’università è una delle più antiche d’Europa, dunque di strada ne ha fatta!

Se in un primo momento la Federico II nacque per gli studi Giuridici, Teologici, Medici e Liberali, oggi vi sono davvero moltissimi Corsi di Laurea tra cui scegliere. Basti pensare che è tutt’ora considerata una delle più importanti università pubbliche d’Italia, ancor più del Sud!

In questo Ateneo troverete percorsi di Laurea Magistrali, Triennali e Specialistiche: da Medicina e Chirurgia ad Archeologia; passando per Ingegneria, Psicologia, Agraria, Architettura. Sono presenti 26 Dipartimenti, 13 Aree Didattiche e 4 Scuole. Eccovele elencate qui di seguito:

Dipartimenti

  • Agraria
  • Architettura
  • Biologia
  • Farmacia           
  • Fisica “Ettore Pancini” 
  • Dipartimento di Giurisprudenza
  • Ingegneria: Chimica, dei Materiali e della Produzione Industriale              
  • Ingegneria Civile, Edile e Ambientale; Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione; Industriale           
  • Matematica e Applicazioni “Renato Caccioppoli”            
  • Medicina: Clinica e Chirurgia; Molecolare e Biotecnologie Mediche; Veterinaria e Produzioni Animali; Neuroscienze e Scienze Riproduttive ed Odontostomatologiche; Sanità Pubblica               
  • Scienze: Biomediche Avanzate; Chimiche; della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse         
  • Scienze Economiche e Statistiche ;Mediche Traslazionali; Politiche; Sociali 
  • Strutture per l’Ingegneria e l’Architettura           
  • Studi Umanistici

Aree didattiche:

  • Agraria
  • Architettura
  • Economia
  • Farmacia
  • Giurisprudenza
  • Ingegneria
  • Medicina e Chirurgia
  • Medicina Veterinaria
  • Scienze Biotecnologiche
  • Scienze MM.FF.NN.
  • Scienze Politiche
  • Sociologia
  • Studi umanistici

Scuole:

  • Scienze Umane e Sociali
  • Scienze delle Tecnologie per la Vita
  • Medicina e Chirurgia
  • Politecnica e delle Scienze di Base

Come iscriversi

Per immatricolarsi all’Università Federico II è necessario prima di tutto capire dove si desidera iscriversi: spesso è necessario superare un test d’ingresso, a volte un colloquio, e solo dopo essere stato ammessi è possibile immatricolarsi. Dopodiché bisognerà scaricare la guida per lo studente presente nel sito ufficiale della propria area di studi (ad esempio: se voglio iscrivermi a Lettere Moderne dovrò andare sul sito ufficiale degli studi Umanistici, presente nell’offerta didattica sul sito ufficiale Unina della Federico II e seguire tutti i passaggi indicati).

Come accedere all’area riservata Unina

Per poter accedere all’area riservata è necessario essere in possesso di una matricola, dunque iscriversi! Una volta completata l’immatricolazione, avrete la vostra matricola e l’email istituzionale con cui poter accedere.

Costi e rate della Federico II

Per quanto riguarda i pagamenti dell’Università Federico II è opportuno sottolineare subito che rientra nelle università pubbliche, ed essendo tale il calcolo delle tasse è elaborato attraverso la dichiarazione familiare dei redditi (ISEE) e attraverso il MAV.

Non ci sono costi o rate fisse, eccetto in alcuni casi (fatta esclusione ovviamente per i bollettini postali) come la tassa del laureando o del laureando con un esame in debito.

Le sedi

La Federico II offre ben 62 sedi! Queste si estendono su gran parte del territorio napoletano: dal centro storico di Napoli (Lettere e Filosofia, Giurisprudenza, Psicologia, Architettura…); alla zona ospedaliera (Medicina e Chirurgia, Farmacia, Infermieristica, Biotecnologie) e al quartiere di Fuorigrotta (i vari dipartimenti di Ingegneria).

Poche sono le sedi in provincia; in maniera specifica il complesso dedicato ad Agraria è situato a Portici.

Pregi e difetti

Parliamo adesso dei pregi e dei difetti dell’Università di Napoli Federico II.

Innanzitutto, parliamo dei pro: l’Ateneo ha moltissime sedi, di cui molte storiche e in differenti zone di Napoli tuttavia è assolutamente ben collegata ai mezzi. C’è moltissima varietà, come abbiamo già evidenziato, tra i Corsi di Studi; offre svariate opportunità e servizi: la biblioteca universitaria e quella virtuale, la possibilità di richiesta di borse di studio, Tirocini ed Erasmus. Infine, uno dei grandi pregi dell’Istituto è la fama: un’università pubblica, secolare e con docenti pluripremiati, assicura un livello molto, molto elevato.

Difetti: al primo posto fra i difetti della Federico II c’è la segreteria, che è totalmente assente; quasi vane saranno le email e le informazioni richieste. In secondo luogo, se è vero che i professori sono molto illustri, è anche vero che sono estremamene chiusi e arcigni: ci sarà pochissimo dialogo, sia per l’elevato numero di studenti, sia perché non c’è disponibilità e spesso, ahimè, interesse da parte loro a venire incontro allo studente.

Per concludere: l’Università degli Studi di Napoli Federico II è un ottimo Ateneo, per formarsi in maniera completa come studenti, ma soprattutto fortificarsi e prepararsi alle difficoltà del mondo lavorativo!

Gli articoli di Uniperte

Guarda anche

Sostieni il nostro progetto

Vuoi sostenere Uniperte? Clicca qui e lascia una donazione per permettere al progetto di continuare a crescere. Puoi fare una donazione minima al semplice costo di un caffè.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here